A Beirut un workshop contro le discriminazioni di genere

Coinvolgere le organizzazioni della società civile per contribuire a dare nuova forma ai valori della cultura libanese, ricostituendola sulla base della giustizia sociale e delle pari opportunità. È lo scopo del workshop organizzato a Beirut dall’associazione Amel, in collaborazione con Cestas, nel prossimo mese di marzo.

Realizzato anche con il sostegno della Commissione europea e in collaborazione con Abaad Resource center for gender equality, il corso vuole fare luce sul ruolo che i mezzi di comunicazione e le organizzazioni della società civile possono giocare nel contrastare le discriminazioni di genere, soprattutto quelle legate ai luoghi di lavoro. Passare dalla teoria alla pratica, per migliorare le condizioni professionali e di vita delle lavoratrici libanesi, è infatti la finalità del progetto Enhancing the status and working conditions of female healthcare staff in Lebanon, di cui il workshop fa parte.

Il corso è rivolto ai professionisti della comunicazione e agli attivisti delle organizzazioni della società civile. Durante gli incontri si approfondiranno i concetti legati al genere, ai ruoli e alle differenze di genere. Si promuoverà l’idea di parità e si analizzeranno le varie forme di discriminazione basate sul genere che hanno luogo nella realtà lavorativa e nel sistema libanese, aiutando i partecipanti ad affinare le loro capacità di identificare e denunciare pratiche discriminatorie. Gli incontri si terranno presso il Padova Hotel del sobborgo di Sin El-Fil.

Per informazioni:
Nada Karaivanova, e-mail nada.karaivanova@cestas.org