• 8 dicembre 2015

Aids: raddoppiano le cure, diminuiscono morti e infezioni

Rispetto a cinque anni fa, è raddoppiato il numero delle persone nel mondo sottoposte a terapie antiretrovirali per la cura dell’Hiv. Il dato arriva dalla nuova relazione annuale di Unaids, il programma delle Nazioni Unite per la lotta all’Aids, presentata in occasione della Giornata mondiale per la lotta all’Aids in programma come ogni anno il primo dicembre.

Secondo Unaids, oggi sono 36,9 milioni le persone con Hiv nel mondo. Di queste 15,8 milioni sono sotto cura. Erano 7,5 milioni nel 2010 e 2,2 milioni nel 2005. È diminuito, invece, del 35% rispetto al picco del 2000 il numero delle nuove infezioni (nel 2014 sono state due milioni circa e il 90% concentrate in 35 Paesi), mentre le morti per Aids (1,2 milioni) sono crollate del 42% rispetto alla punta massima raggiunta nel 2004.

“Tutti hanno diritto a una vita sana e longeva – ha dichiarato il direttore esecutivo di Unaids, Michel Sidibe –. Noi dobbiamo portare i servizi di cura tra i popoli che sono più colpiti dall’Hiv e garantire che questi servizi siano forniti in ambienti sicuri, rispettosi e liberi dalle discriminazioni”.