• 9 gennaio 2017

Albania – Miglioramento delle condizioni di vita delle persone con disabilità uditive (Deaf Al)

Il progetto mira a migliorare l’inclusione socioeconomica e l’autonomia dei bambini e dei ragazzi albanesi con disabilità uditive attraverso lo screening precoce e l’utilizzo di ausili e tecnologie informatiche all’avanguardia, adeguate metodologie educative e metodi innovativi di inserimento lavorativo.

In particolare, gli obiettivi specifici sono:

  1. contribuire al rafforzamento del sistema ospedaliero pubblico di diagnosi precoce e di intervento sulle disabilità uditive;
  2. contribuire allo sviluppo di un’educazione di qualità e inclusiva per i bambini e i ragazzi con disabilità uditive;
  3. contribuire all’integrazione socioeconomica di un gruppo target di ragazzi con disabilità uditive al termine dell’obbligo formativo presso l’Istituto per bambini sordi di Tirana.

Tra le principali attività di progetto si prevedono:

  • realizzazione di un programma di screening audiologico universale neonatale su 13.000 neonati dell’ospedale pubblico di Tirana, con posizionamento di protesi auricolari per un gruppo target e percorso di accompagnamento con logopedista;
  • formazione di dirigenti, medici e operatori sanitari sul modello dello screening audiologico universale con visita-studio in Italia;
  • realizzazione di un progetto pilota con l’Istituto per bambini sordi di Tirana tramite attivazione di una convenzione per la diagnosi audiologica iniziale, posizionamento protesi e follow-up;
  • formazione e accompagnamento dei docenti dell’Istituto per bambini sordi di Tirana sui modelli e le tecniche innovative di insegnamento con visita studio in Italia;
  • realizzazione di un programma di informazione e sensibilizzazione per le famiglie e la cittadinanza sul tema della disabilità uditiva e le modalità di trattamento;
  • attività di advocacy per l’inserimento del programma di screening audiologico neonatale all’interno del Piano nazionale di prevenzione albanese;
  • realizzazione di corsi di formazione professionale per studenti dell’Istituto per bambini sordi di Tirana che hanno terminato l’obbligo formativo;
  • attivazione di uno sportello di job placement per l’incontro tra domanda e offerta all’interno dell’Istituto per bambini sordi di Tirana;
  • attivazione di borse lavoro presso Enti e aziende o erogazione di grant per iniziare un’attività imprenditoriale per studenti coinvolti nel programma di formazione e accompagnamento;

L’intervento si pone in continuità con il progetto I Learn finanziato nell’ambito del Programma italo-albanese di cooperazione allo sviluppo (Iadsa) con capofila il ministero dell’Innovazione e della Pubblica amministrazione albanese e Cestas come partner italiano.

Periodo di attuazione: dal 20 gennaio 2017 al 18 gennaio 2019

Ente finanziatore: Agenzia italiana per la cooperazione allo sviluppo

Budget totale: 1.148.026,88 euro

Ruolo di Cestas: capofila

Partner del progetto: ministero dell’Educazione e dello Sport e Istituto per bambini sordi di Tirana (controparti locali); ministero dell’Innovazione e della Pubblica amministrazione; Albania sustainable development organization (Asdo); Regione Marche – P.F. Cooperazione allo sviluppo; Coss Marche onlus; International development agency for cooperative, companies and communiters (Indaco)