• 7 dicembre 2015

Ancona, seminario sulla cooperazione internazionale

La legge 125/2014 che disciplina la cooperazione allo sviluppo, l’integrazione con i settori dell’internazionalizzazione e delle politiche sociali, il nuovo Piano triennale della Regione Marche e le opportunità europee sono al centro del seminario sulle nuove frontiere della cooperazione internazionale, organizzato venerdì 18 dicembre dalle ore 9.00 ad Ancona (Palazzo Raffaello, via Gentile da Fabriano 9), dalla Regione Marche, la ong Cospe e il coordinamento delle organizzazioni di cooperazione e solidarietà internazionale Marche solidali.

La mattinata si apre con l’intervento dell’assessora alla Cooperazione allo sviluppo, Internazionalizzazione e Politiche comunitarie Manuela Bora, che introdurrà i lavori con degli spunti per il nuovo Piano triennale di cooperazione internazionale. Piano triennale che dovrà individuare, tra le altre, le priorità geografiche e tematiche degli interventi per il prossimo triennio, i programmi statali e comunitari cui la Regione intende partecipare, l’individuazione e la ripartizione delle risorse finanziarie.

Il coordinamento Marche solidali presenterà quindi l’indagine sulle aree geografiche e tematiche, le attività e le risorse che le associazioni di cooperazione e solidarietà internazionale marchigiane intendono attivare per il prossimo triennio. Sulla stato di attuazione della legge 125/2014 interverrà invece Attilio Ascani del direttivo dell’Associazione delle organizzazioni italiane di cooperazione e solidarietà internazionale (Aoi)) e membro del Consiglio nazionale alla cooperazione allo sviluppo, seguito dal dirigente della Regione Marche Raimondo Orsetti, che parlerà delle possibili interconnessioni tra l’internazionalizzazione e la cooperazione allo sviluppo. Chiude la prima sessione Francesco Petrelli del network di ong Concord Italia sulle opportunità europee dopo l’Anno europeo per lo sviluppo.

La seconda sessione sarà dedicata ai temi della cittadinanza mondiale, delle migrazioni e del co-sviluppo e vedrà intervenire Pietro Pinto della ong Cospe, il dirigente alle Politiche sociali della Regione Marche Paolo Mannucci e il presidente della federazione di ong Cocis e membro del Consiglio nazionale alla cooperazione allo sviluppo Giovanni Lattanzi e Andrea Micconi chew presenterà l’esperienza del Consorzio delle ong piemontesi.

Nel corso del seminario saranno prese in esame le nuove opportunità di finanziamento dell’Unione Europea, in particolare i programmi EuropeAid, Easi e Fami presentati da Natalino Barbizzi dell’ufficio Cooperazione allo sviluppo della Regione Marche, ed Erasmus+ ed Europa per i cittadini presentati da Gianluca Frattani del Centro servizi volontariato delle Marche. Chiusura dei lavori affidata a Marina Maurizi del servizio Cooperazione allo sviluppo e Macroregione Adriatico-Ionica della Regione Marche.

Il seminario è gratuito e aperto al pubblico.

Photo credit: Asian Development Bank