• 21 luglio 2015

Ciao Sara, amica, cooperante e socia del Cestas

Ci è giunta una di quelle notizie che non vorresti mai sentire: a seguito di una malattia affrontata con il coraggio e la serenità di sempre, ci ha lasciati la nostra amica, cooperante e socia, la dottoressa Sara Pergolizzi.

Negli ultimi momenti di vita, ci ha raccontato il fratello, Sara ha voluto ringraziarci per le opportunità professionali e umane vissute insieme al Cestas. Ma siamo noi a ringraziarla. Prima di essere un medico specializzato e di alta competenza sui temi delle malattie infettive, Sara è stata una di quelle persone rare, sempre pronte a donarsi all’altro. Un esempio per noi e per i beneficiari dei progetti che negli anni l’hanno vista protagonista in Ecuador, Argentina e nella sua amata Namibia. Proprio in Namibia, il suo lavoro scientifico sulla tubercolosi ha permesso a Cestas di essere un punto di riferimento dei programmi nazionali di prevenzione e lotta alla malattia.

A nome di tutta l’organizzazione e dei tanti che l’hanno conosciuta e apprezzata, salutiamo Sara con lo stesso sorriso che ci ha regalato ogni volta che abbiamo lavorato insieme. Sorriso e serenità che hanno superato ogni avversità, ma purtroppo non l’incontro con la malattia.

Uber Alberti, presidente del Cestas