Cinque per mille, scegli Cestas per il diritto alla salute

Quanto fa cinque per mille? Poco per chi dona, molto per chi riceve. Nella prossima dichiarazione dei redditi per l’anno fiscale 2010, scegli Cestas per il tuo cinque per mille e sostieni il diritto alla salute delle donne, degli uomini e dei bambini del sud del mondo.

Per destinare il cinque per mille a Cestas basta firmare l’apposito riquadro del Cud, del modello 730 o del modello unico per le persone fisiche, riportando nello spazio sottostante il codice fiscale della nostra organizzazione: 02080420371.

Il tuo cinque per mille contribuirà a potenziare i nostri interventi di cooperazione internazionale, in particolare in Africa, dove Cestas è impegnato nella prevenzione e nel contrasto alla diffusione di Hiv e tubercolosi.

Come in Namibia, per esempio: è dal 1999 che lavoriamo a un programma integrato per migliorare le condizioni generali di salute della popolazione. Lo facciamo in collaborazione con il Ministero della salute locale, sviluppando azioni di informazione e di prevenzione e formando il personale sanitario delle strutture locali e dei servizi di assistenza domiciliari.

Sempre in Namibia, ma insieme a una ong locale, la Hope Initiatives, attraverso il progetto Kilimangiaro Cestas offre un tetto sotto cui dormire, assistenza, educazione e cure ai bambini di Katutura, un sobborgo della capitale Windhoek, che hanno perso i genitori a causa dell’Aids.

In Sierra Leone, invece, Cestas è impegnata per assicurare una maternità sana alle donne del distretto di Bombali. Abbiamo rafforzato la rete dei servizi sanitari e diffuso conoscenze e buone pratiche tra gli operatori e la popolazione. Abbiamo formato 40 ostetriche, altrettante consulenti sanitari sui temi della salute materno-infantile e delle malattie sessualmente trasmissibili e 100 tra infermiere e levatrici tradizionali. Beneficiare dirette sono tutte le donne che ricevono assistenza attraverso l’ospedale e i centri di salute e, più in generale, le 120mila in età fertile che vivono nel territorio di Bombali.

In Malawi Cestas è presente dal 1999 ed è stata se non la prima, una delle prime ong a intervenire per portare assistenza sanitaria. Da sei anni siamo impegnati nello specifico nelle province di Dowa e di Lilongwe, territori segnati dalla piaga dell’Hiv e da un alto tasso di mortalità e morbilità materno-infantile. Il nostro obiettivo è, ancora una volta, ridurre la diffusione delle malattie sessualmente trasmissibili e per questo stiamo aggiornando gli operatori sanitari locali, creando ambulatori e servizi di contraccezione anche nelle zone rurali e sensibilizzando la popolazione.

Scegli Cestas, allora, e fallo con fiducia, perché i fondi raccolti con il cinque per mille e con ogni donazione saranno utilizzati in maniera corretta, efficace ed efficiente. Trasparenza di azione, rigore etico e responsabilità sono infatti i valori che da sempre guidano la nostra organizzazione. Lo testimoniano la nostra carta dei doveri, le personalità che fanno parte del nostro Comitato etico, ma anche il marchio “Donare con fiducia” rilasciato dall’Istituto italiano della donazione.

Share