• 11 luglio 2014

ITALIA – Cittadinanza CreA(t)tiva: diritti e doveri a servizio del bene comune

Il progetto promuove la conoscenza dei principali strumenti giuridici e legislativi che regolano la convivenza a livello globale, in 12 classi delle scuole secondarie di secondo grado nelle Marche, per un totale di 300 studenti. L’obiettivo specifico è educare le giovani generazioni al pensiero critico, alla partecipazione e alla protezione dei diritti e dei doveri di cittadinanza. Attraverso attività di brain storming, studio di casi, giochi di ruolo e narrazioni viene stimolato il dialogo sui temi della partecipazione attiva, del bene comune, della convivenza rispettosa e consapevole del prossimo. I percorsi didattici sono divisi in tre momenti: una prima parte di laboratori, seguita da attività di cineforum e di dibattito e, infine, dalla produzione artistica.In conclusione dei percorsi gli studenti sono infatti invitati a realizzare opere di pittura, musica, poesia e video, attraverso cui comunicare un nuovo concetto di cittadinanza globale. Gli elaborati saranno esposti in un evento pubblico a Recanati (AN). Per dare visibilità al percorso e promuovere il confronto sulle tematiche affrontate, una pagina Facebook raccoglierà tutti i materiali realizzati.

Periodo di attuazione: da marzo 2013 a ottobre 2014

Ente finanziatore:co-finanziato dalla Regione Marche

Budget totale: 3.044,50 euro

Ruolo di Cestas: partner

Partner del progetto: Cvm (capofila); Arci; Avm-Csv; Cifa Onlus; Cospe; Iscos Marche; L’Africa chiama; Marche Solidali – Com