A It.A.Cà il “Corredor Morona Santiago”

Riserve naturali, fiumi e lagune, vulcani e villaggi. Scorre lungo le Ande, attraversa la foresta amazzonica dell’Ecuador e si conclude nella “cascada Yanza”, la cascata sacra alla comunità Shuar, il “Corredor turistico Morona Santiago”, l’itinerario culturale e naturale della Provincia di Morona Santiago che è stato è presentato lo scorso 2 giugno a Bologna all’interno del festival del turismo responsabile It.A.Cà.

Realizzato dalla Provincia di Morona Santiago con la collaborazione delle comunità locali, l’itinerario si sviluppa seguendo la rotta della strada statale che attraversa tutto il territorio da nord a sud. Cestas ne ha curato la tappa da Morona a Sucua, che ha, tra le sue varie attrazioni, il Parco nazionale del Sangay, con l’omonimo vulcano (uno dei più attivi al mondo), i boschi tropicali e le cime con le nevi perenni. Nel Parco vivono diverse specie animali tra cui il tucano, il giaguaro, l’orso sud americano e il condor delle Ande.

“Il territorio di Morona Santiago è uno dei luoghi con la maggior biodiversità del pianeta – dice Alejandro Vargas, responsabile del progetto per il Cestas –. Il percorso turistico rappresenta una valida alternativa per lo sviluppo, in linea con la decisione della Provincia di preservare l’ambiente e non sfruttare le risorse petrolifere e minerarie pur presenti, come la grande miniera di rame e oro”.

“La definizione dell’itinerario è stata portata avanti coinvolgendo le comunità di etnia Shuar – continua Vargas –, con l’obiettivo di offrire nuove fonti di reddito a queste popolazioni, che vivono principalmente di un’agricoltura di sussistenza”. Gli Shuar sono stati coinvolti in attività di formazione, così da trasferire competenze e conoscenze sull’ecoturismo e l’organizzazione dei servizi turistici.

Al festival It.A.Cà il “Corredor turistico Morona Santiago” è stato presentato con fotografie e video da Cristina Escandón Vallejo e da Hernán Pujupat dell’Unità di turismo del Governo provinciale. Per tutta la giornata di domenica 3 giugno, Cestas ha inoltre allestito in piazza Re Enzo uno stand informativo per tutti coloro che fossero interessati a conoscere il percorso turistico e il lavoro svolto con le comunità locali di etnia Shuar.

Il “Corredor turistico Morona Santiago” è promosso dal Governo provinciale di Morona Santaigo ed è stato co-finanziato dal Cestas e dal Ministero degli Affari Esteri italiano nell’ambito del Programma di sviluppo integrale nella Provincia di Morona Santiago – Regione Amazzonica.

Per saperne di più:
il sito del festival It.A.Cà
il sito dedicato al turismo della Provincia di Morona Santiago

Share