• 8 aprile 2014

Eu-Acp, a Bruxelles incontro con gli stakeholder

Anche il Cestas è stato tra i protagonisti della “Joint stakeholders conference” che si è tenuta l’1 e il 2 aprile a Bruxelles presso la sede dell’African, Caribbean and Pacific Group of States (Acp). Due giorni di discussione e confronto in cui sono stati presentati agli stakeholder, dai donatori ai beneficiari, i programmi di cooperazione tra Unione Europea e Paesi Acp nell’ambito dell’economia della conoscenza.

Uno dei progetti coinvolge, infatti, direttamente il Cestas. È quello realizzato in Africa all’interno del programma Edulink II, che mira a mettere in rete le eccellenze accademiche africane ed europee nel settore dell’agricoltura e della sicurezza alimentare, favorendo anche l’accesso delle donne tanto all’alta formazione quanto al lavoro.

Alla conferenza hanno partecipato Nada Karaivanova del Cestas insieme a due referenti delle università partner, Florian Kroll dall’University of the Witwatersrand (Wits) di Johannesburg in Sud Africa e Martha Nambabi della della University of Namibia di Windhoek.

“È stato un momento importante – spiega Nada Karaivanova –. Si è parlato della gestione stessa dei progetti e dei risultati attesi da parte dei beneficiari, tutto con lo scopo di migliorare l’efficacia e la competitività delle istituzioni per l’alta formazione dei Paesi Acp”.

Ma oltre alle sessioni di lavoro, la conferenza è stata l’occasione per favorire lo scambio di esperienze e porre le basi per nuove possibili collaborazioni. “L’Africa rimane tra i continenti d’interesse per il Cestas e anche l’ambito della sicurezza agro-alimentare attrae sicuramente la nostra attenzione” conclude Nada Karaivanova.