• 8 October 2013

Ad Urbino “Una finestra sullo Yemen”

Incontro YemenIl ministero degli Affari esteri e l’Università di Urbino organizzano il 9 e 10 ottobre, a Palazzo Battiferri, la conferenza internazionale “Una finestra sullo Yemen. A window on Yemen”.Presenti a Urbino autorità istituzionali e rappresentanti della società civile yemenite, diplomatici, politici italiani e stranieri, rappresentanti di “think tank” strategici di vari paesi, ricercatori ed esperti. La conferenza viene realizzata dal Crea (il Centro interdipartimentale di ricerca “L’Europa e gli Altri” di cui il Cestas è partner) nell’ambito di una serie di attività di ricerca sulle relazioni internazionali, condotte dall’Università di Urbino per conto del Ministero degli Esteri.

La conferenza avrà luogo a ridosso della conclusione del “Dialogo nazionale”, un processo politico-diplomatico che ha portato alla transizione dal vecchio regime di Saleh a quello nuovo, sotto l’egida dei “Friends of Yemen”, un gruppo di Paesi dei quali l’Italia fa parte. Per gli ospiti yemeniti sarà un momento di ulteriore conoscenza dell’Italia, che è stato il primo Paese a stabilire rapporti diplomatici con Sana’a. Per l’Italia sarà invece un’occasione per valutare le prospettive delle relazioni con lo Yemen e per approfondire i rapporti con i nuovi attori della scena politica e della vita culturale yemenita.

Sarà presente, tra gli altri, la premio Nobel per la pace Tawakkul Karman, cui il rettore Stefano Pivato conferirà il  sigillo dell’università. I lavori della conferenza saranno diretti dal vicedirettore Medio Oriente, Golfo e Mediterraneo del ministero degli Affari esteri Stefano Queirolo Palmas e dal professor Giuseppe Giliberti, delegato del rettore ai rapporti internazionali. Le lingue di lavoro saranno l’italiano, l’arabo e l’inglese, con traduzione simultanea.

Share