In Libano disegni e poesie per la fratellanza

Poesie e disegni per promuovere la pace e la fratellanza tra gli studenti libanesi. Sono cinque le scuole nel sud del Libano coinvolte dal Cestas nel Programma di rafforzamento delle attività socio-economiche e culturali per giovani e donne nella regione di Bint Jbeil, portato avanti con il finanziamento della Cooperazione italiana allo sviluppo. Più di cento le ragazze e i ragazzi di Rmeich, Ain Ebel e Debel – tre cittadine che nel 2006 si sono trovate sotto il fuoco incrociato di Hezbollah e dell’esercito israeliano – che, insieme ai loro insegnanti, hanno partecipato a laboratori di pittura, poesia e teatro sui temi dell’interculturalità. Un concorso premierà i migliori lavori. In programma anche cerimonie nelle scuole, a cui parteciperanno i rappresentanti del Cestas e della Cooperazione. Alla scuola Our Lady of Annunciation di Rmeich la cerimonia si terra il 15 e febbraio, alla Saint Joseph di Debel il 24 febbraio. Ultimo appuntamento alla scuola Sisters of Saints Coeurs di Ain Ebel, che festeggerà il 22 febbraio. L’intervento di cooperazione del Cestas prevede anche altre attività, dal sostegno economico (con percorsi di formazione per microimprenditrici e socie di cooperative femminili del territorio), al potenziamento dei servizi pubblici nei settori della salute, dell’istruzione e della cultura, fino a programmi di scambio tra studenti libanesi e italiani.