“Bisogna investire sulle persone”: l’intervista del Resto del Carlino a Uber Alberti

“Prima ancora dei soldi ci vogliono le risorse umane, bisogna formare le persone”. È uno dei passaggi centrali dell’intervista a Cesare Sughi del presidente del Cestas Uber Alberti. Pubblicata domenica 22 gennaio sul Resto del Carlino, l’intervista intreccia il percorso personale di Alberti, dalla nascita a Santiago del Cile alla laurea all’Università di Bologna, con la storia della ong, le sue attività, la sua filosofia e i progetti futuri.

“La nostra filosofia si riassume in tre ‘c’ – spiega Uber Alberti –: cooperazione, conoscenza, capacità. Per questo l’alta formazione, i progetti rivolti a creare nei 25 Paesi dove operiamo le nuove figure di funzionariato e di direzione pubblica, sono importantissimi, oltre che indissolubilmente legati alla sfera sanitaria”.

Nell’intervista a tutta pagina, non mancano riflessioni ad ampio respiro sul modo di fare cooperazione. “La cooperazione è reciprocità – continua Alberti –, io opero se anche i miei interessi vengono promossi, sempre con i limiti assoluti dell’etica, dei diritti umani, della responsabilità sociale e del rispetto dell’ambiente. La cooperazione – aggiunge – è anche un’occasione perché il nostro sistema produttivo cresca nei Paesi emergenti”.

Per saperne di più:
leggi l’intervista integrale di Cesare Sughi a Uber Alberti

Share