• 14 ottobre 2013

Namibia, concluso il corso di formazione

P10409445 giorni di formazione residenziale, 20 partecipanti e 2 formatori. Sono questi i numeri del corso di formazione per il personale non sanitario delle strutture mediche che si è svolto dal 23 al 27 settembre 2013 presso Okahao, capoluogo dell’omonimo distretto della Regione Omusati, a nord della Namibia. Al corso, realizzato dal Cestas, si è parlato sia di gestione ospedaliera delle persone affette-infette da Hiv e Aids e Tubercolosi, che di gestione strategica dei conflitti che ancora oggi emergono nei luoghi di lavoro a causa dello stigma e di fenomeni discriminatori. I giorni di formazione sono stati guidati da due formatori locali esperti in salute di comunità, in particolare specialisti nell’assistenza domiciliare in contesti rurali e prevenzione dell’HIV. Il corso, che si è tenuto in Oshivambo ( lingua locale), è stato strutturato con una metodologia che è andata dal brain-storming, per coinvolgere e mantenere alta l’attenzione dei partecipanti, a lezioni frontali intensive per trasmettere contenuti, ai giochi di ruolo, passando alle discussioni generali, utili per valorizzare le potenzialità di tutti i partecipanti. L’ultima fase formativa ha visto, invece, la suddivisione dei partecipanti in gruppi che hanno preparato e presentato a loro volta quanto appreso durante le giornate precedenti, permettendo così ai formatori di confrontare i pre-test svolti all’inizio della formazione con le conoscenze acquisite. Questo corso è stato realizzato grazie ad un accordo tra Cestas e il ministero della salute namibiano, per contribuire ad assicurare il diritto alla salute per tutti.  Gli sforzi compiuti dai ministeri e dalle agenzie internazionali per gestire, fino a bloccare, la diffusione dell’Hiv sono vani se non si interviene soprattutto sul capitale umano di tutte le strutture, soprattutto sanitarie, e nelle aree rurali dove le infezioni sono ancora molte e gli standard di gestione e prevenzione non sempre applicati.