Contro Hiv e Tbc “together we can make it”

“Come everyday to the clinic to take treatment, come everyday to the clinic only for six months, togheter we can make it”. Sono alcuni passaggi dell’“inno” dei Dot promoters che in Namibia, nelle zone più remote della Regione di Otjozondjupa, assistono a domicilio i pazienti con tubercolosi per il progetto di cooperazione sanitaria portato avanti dal 2010 dal Cestas insieme alla ong Cisp, con la collaborazione del Ministero namibiano della Sanità e dei servizi sociali e con il supporto del Ministero italiano degli Affari esteri.

Il video è stato girato in un incontro di aggiornamento del novembre 2011. Il “maestro del coro” è Naftal, il supervisore dei Tb Dot promoter.

“Tutti i Dot promoter cantano questa canzone prima di ogni incontro o anche durante se c’è qualche ospite”, spiega Margherita Dalla Casa, project manager del progetto di cooperazione in Namibia per la lotta all’Hiv/Aids e alla tubercolosi. “È uno stimolo per loro e per i pazienti e sottolinea l’importanza di portare a termine la terapia”.

Per saperne di più:
sostieni il progetto contro Hiv/Aids e Tbc in Namibia

Share