• 5 dicembre 2018

Namibia, al via la formazione contro le gravidanze precoci

Uguaglianza di genere, educazione sessuale, analisi di diverse forme di discriminazione e violenza: sono questi alcuni dei temi trattati nel training per formatori del progetto “Combating teenage pregnancies and empowering adolescent girls and young mothers living in informal settlements”, realizzato in Namibia da Cestas con la ong locale Hope Initiative (Hisa), grazie al finanziamento dell’Unione europea per 4,5 milioni di dollari namibiani.

Il corso per formatori ha una durata di tre giorni, dal 4 al 6 dicembre, e si svolge a Windhoek, in Namibia. La classe è composta da insegnanti, lifeskill teacher, community leader, operatrici dei programmi di Hisa “Baby Care” e “Back to school” e operatrici del centro comunitario di Okahandja. Al termine del training i formatori avranno acquisito capacità e competenze per parlare agli adolescenti di salute sessuale e riproduttiva, e spiegare i diritti dei bambini e il diritto alle cure.

Obiettivo del progetto è quello di tutelare la salute sessuale e riproduttiva delle donne e delle adolescenti che vivono negli insediamenti informali di Tobias Hainyeko (nella regione di Khomas) e di Vyf Rand (regione di Otjizondjupa), contrastando le gravidanze in età adolescenziale, i matrimoni precoci e le violenze sessuali. Parallelamente, saranno realizzate attività per potenziare le capacità personali e professionali delle beneficiarie.