Ong italiane, soddisfazione per la nomina di un Ministro per la cooperazione internazionale

L’Associazione delle ong italiane esprime soddisfazione per la nomina, nel nuovo governo varato da Mario Monti, del professor Andrea Riccardi nella funzione di Ministro per la cooperazione internazionale.

“L’istituzione di questo ministero ci appare un indiscutibile segnale della volontà di rilancio della cooperazione del nostro Paese, quale parte rilevante della politica estera e del ruolo internazionale dell’Italia” scrive in una nota Francesco Petrelli, presidente dell’associazione.

Secondo le ong italiane, gli ultimi tre anni sono stati contrassegnati dal mancato rispetto degli impegni europei e internazionali per l’aiuto allo sviluppo e “della vera e propria politica di dismissione della cooperazione italiana che ha portato il nostro Paese agli ultimi posti nella lista dei donatori e che ha prodotto un taglio radicale dell’Aiuto pubblico italiano, pari a quasi il 90% delle sue risorse rispetto al 2008”.

“Siamo pertanto fiduciosi che si possa aprire una nuova stagione che riaffermi insieme i valori di solidarietà e apertura al mondo – conclude il presidente dell’Associazione delle ong italiane – e tuteli anche in questo campo il ruolo la credibilità dell’Italia”.

Per saperne di più:
il sito dell’Associazione delle ong italiane
il sito del Governo italiano

Share