Perù, nuove attrezzature per l’ospedale di Pangoa

“Voglio ringraziare il Cestas per il lavoro che sta facendo con le persone della mia comunità, perché da quando è iniziato il progetto sta cambiando la qualità della nostra vita”. Sono sentite le parole che Roger Chimanga, capo della comunità nativa San Antonio de Sonomoro, ha pronunciato nella piazza centrale di Pangoa, cittadina peruviana, nel corso della consegna ufficiale delle attrezzature tecniche e sanitarie donate alla comunità nell’ambito del progetto di cooperazione Dignidad Pangoa.

Avviato lo scorso settembre grazie ai finanziamenti del Fondo Italo Peruano, con l’obiettivo di favorire lo sviluppo integrato del distretto di Pangoa e dare dignità alla sua popolazione più povera potenziando le istituzioni sanitarie, scolastiche e amministrative, in poco meno di un anno il progetto ha già raggiunto risultati più che significativi. Lo scorso 15 aprile, infatti, sono state consegnate 10 nuove motociclette a uso degli uffici comunali e un’intera fornitura di apparecchiature mediche di cui beneficeranno sette comunità indigene e altrettanti villaggi.

Otto postazioni sanitarie dell’Hospital de San Martín de Pangoa hanno ricevuto, nello specifico, un kit per la rianimazione neonatale, 32 mascherine per rianimazione e 30 misuratori della pressione sanguigna per adulti e bambini, 15 oftalmometri, 36 bilance digitali con altimetro e 15 rilevatori del battito cardiaco fetale. E poi 15 lettini e 14 posti letto per il reparto ginecologico, 28 stetoscopi, 16 bombole di ossigeno, 17 sedie a rotelle e due sterilizzatori, oltre ad altre attrezzature biomediche che saranno di beneficio per tutta la comunità.

“Il kit per la rianimazione neonatale è stato consegnato all’Ospedale di Pangoa e contiene tutte le attrezzature necessarie per effettuare una rianimazione cardiopolmonare avanzata – spiega Alejandro Vargas, direttore esecutivo del Cestas in America Latina –. La speranza è che diventi un alleato dei professionisti sanitari che si stanno specializzando in neonatologia all’Istituto materno perinatale, affinché si possa ridurre il tasso di mortalità infantile all’interno delle fasce della popolazione a rischio più alto”.

Alla consegna delle attrezzature hanno partecipato in numerosi dalle comunità locali. “Grazie alla ong Cestas per averci coinvolto nel progetto” si leggeva nel cartello portato da un giovane in abito tradizionale. Presente anche il sindaco del distretto di Pangoa, Jorge Herhuay Quintana: “Con il Cestas stiamo lavorando di concerto dall’inizio del progetto – ha detto –, vi ringrazio per tutti gli sforzi che state facendo per il bene del mio popolo”.

Per saperne di più:
il sito del progetto Dignidad Pangoa

Share