Salute, le nuove strategie dei Paesi andini

SONY DSCDal 26 al 28 agosto si è svolta nella città di Guayaquil, in Ecuador, la riunione della Commissione tecnica per le malattie non trasmissibili istituita all’interno del Piano sanitario di integrazione andina, a cui il Cestas sta lavorando insieme a Oras – Organismo andino de salud, la società di consulenza Ars Progetti e i ministeri della Salute di Ecuador, Bolivia, Colombia, Perù, Cile e Venezuela.

All’incontro hanno partecipato i responsabili nazionali della vigilanza sulle malattie non trasmissibili dei sei Paesi insieme a funzionari dell’Organismo andino de salud e dell’Organizzazione mondiale della sanità. Presenti anche Maria Paz Bertoglia e Josephine Cacciaguerra del Cestas.

Nel corso della riunione si è fatto il punto sullo stato di avanzamento del piano strategico per il 2012-2016 per la prevenzione e il contrasto delle malattie non trasmissibili e si sono programmate le attività dei prossimi due anni. Al centro della discussione anche l’utilizzo del Fondo strategico dell’Organizzazione panamericana per la salute per l’acquisto di medicinali.

Share