Un nuovo passo per il diritto alla salute in America Latina

Un parallelo tra Italia e Perù sulla formazione delle risorse umane all’interno dei sistemi sanitari pubblici, con la prospettiva di nuove collaborazioni con i Paesi andini. Il Cestas lascia una nuova impronta nella battaglia per i diritti alla salute in America Latina e lo fa organizzando, il prossimo 1 agosto, un seminario tecnico a Lima, presso l’Istituto italiano di cultura.

Titolo dell’incontro è “Sistemas de salud y políticas de lifelong learning: la experiencia de la Región Emilia-Romagna y del sistema Andino”. Sul tema della formazione in sanità si confronteranno esperti di salute provenienti da Italia, Cile, Perù e Bolivia. L’obiettivo? Definire e orientare programmi di cooperazione internazionale, presenti e futuri.

“Il seminario nasce dalla convergenza di due stimoli – spiega Josephine Cacciaguerra, coordinatrice dei progetti Cestas in Perù –. In primo luogo, lo svolgimento del master in Salud publica, politicas sanitarias, organizacion de los servicios y epidemiologia, con enfasis en salud materno-infantile y efermedades emergentes, che stiamo realizzando insieme all’Università di Bologna e all’Universidad Andres Bello del Cile e che vede come beneficiari 20 dirigenti sanitari di tre Paesi andini come Bolivia, Ecuador e Perù. Il master prevede l’arrivo a Lima di tre esperti italiani sui temi della salute durante i primi giorni di agosto, che abbiamo coinvolto nell’appuntamento”.

“In secondo luogo, e di certo non per ordine d’importanza – continua Josephine Cacciaguerra –, il seminario risponde al manifestato interesse e sostegno da parte del ministero di Salute peruviano, che all’incontro sarà rappresentato da Eva Maria Ruiz de Castilla Yabar della Direzione generale alla cooperazione internazionale”.

Dopo i saluti istituzionali da parte del ministero peruviano della Salute, della rappresentanza dell’Ambasciata italiana in Perù e del Fondo Italo Peruano, il seminario entrerà nel vivo con l’intervento del presidente del Cestas Uber Alberti sul ruolo dell’alta formazione accademica nella cooperazione internazionale.

La parola passerà quindi a professionisti della Pan American Health Organization, dell’Organismo andino de salud e dei sistemi sanitari in Emilia-Romagna e dei Paesi andini, per una riflessione sulle diverse politiche e strategie sulla formazione permanente del personale sanitario. Parteciperanno al dibattito anche il direttore esecutivo di Cestas in America Latina Alejandro Vargas e Chiara Braschi, referente della ong per la alta formazione universitaria.

Per saperne di più:
il programma del seminario

Share